Domenica, 17 dicembre 2017
Regione Toscana

La lista dei prodotti più pericolosi in Europa: in testa giocattoli e abbigliamento

Sono giocattoli e abbigliamento – dai prodotti tessili agli articoli di moda fino alla bigiotteria – i principali prodotti pericolosi individuati nell’Unione europea lo scorso anno.

Nel 2015 sono scattati oltre duemila allarmi su scala europea e una sfida fondamentale è rappresentata dalla quota crescente di prodotti che arrivano online da paesi terzi. I prodotti pericolosi svengono per il 62% dalla Cina, paese al primo posto fra quelli di origine dei prodotti a rischio.

Il dato viene dalle nuove statistiche del Sistema di allerta rapida per i prodotti pericolosi (Rapex) pubblicate dalla Commissione europea. Nel 2015, sono stati registrati nel sistema 2072 allarmi e 2745 azioni di follow-up (divieto/blocco delle vendite, ritiro, richiamo o rifiuto dell’importazione da parte delle autorità doganali). Fra i prodotti più a rischio svettano giocattoli (27%) e l’abbigliamento, i prodotti tessili e gli articoli di moda (17%), che hanno costituito le due principali categorie di prodotti per le quali sono state adottate misure correttive, seguiti poi dai motoveicoli.

Per quanto riguarda i rischi, nel 2015 il rischio segnalato più frequentemente (25% del totale delle notifiche) è stato il rischio chimico, seguito dal rischio di ferite (22%), che figurava in cima all’elenco nella relazione precedente. I più frequenti rischi chimici segnalati nel 2015 riguardavano prodotti quali bigiotteria contenente metalli pesanti nocivi come il nichel e il piombo e giocattoli contenenti ftalati (plastificanti che possono causare problemi di fertilità).

I giocattoli da evitare

Le simpatiche riproduzioni in plastica di Peppa Pig e la sua famiglia di porcellini conquista i più piccini di tutta Europa, ma l’elasticità dei pupazzetti è stata possibile grazie a ftalati, composto chimico che genera complicazioni per fegato, reni e polmoni se vi ci resta troppo esposti. E la maschera – anche questa di maialino, ma con nulla a che vedere con Peppa Pig – risulta invece facilmente infiammabile. Sostanze chimiche, in particolare cadmio, si trovano in orologi e braccialetti giocattoli. In Europa passa tutto questo e molto di più, come il monopattino la cui ruota rischia di staccarsi.