Giovedi, 21 settembre 2017
Regione Toscana

Sei assicurato e forse non lo sai. Attenzione alle polizze occulte

«Sei assicurato e forse non lo sai». Non poteva essere più azzeccato il titolo dato dall’Ivass, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, all’indagine condotta sulle polizze «occulte».

In pratica, coperture assicurative propinate ai consumatori a loro insaputa, nascoste in contratti di fornitura di luce e gas e pacchetti viaggio oppure abbinate a offerte commerciali, che spesso sono presentate come un benefit, come il rimborso delle spese mediche e di perdita di bagaglio nei viaggi o quelle che le banche offrono automaticamente ai nuovi correntisti.
 
Piccole cifre, quasi sempre pochi euro, che ci vengono sfilate dal portafoglio senza che nemmeno ce ne accorgiamo. 

Un fenomeno di larga diffusione in Italia che coinvolge più di 15 milioni di assicurati con oltre 1.600 tipologie di "pacchetti" offerti a seguito di accordi commerciali tra imprese di assicurazione ed operatori economici di varia natura.

Tra questi spiccano:

- agenzie di viaggi e tour operators;

- concessionari auto;

- istituti bancari;

- aziende per la fornitura di energia elettrica, gas e acqua;

- aziende di trasporto marittimo o aereo;

- aziende produttrici o distributrici di beni di largo consumo;

- Federazioni Nazionali e Associazioni sportive.

Spesso le coperture assicurative sono parte integrante di offerte commerciali che comprendono beni o servizi di natura non assicurativa (all inclusive) oppure sono distinte ed abbinabili al bene o servizio principale.

In molti casi viene dichiarata la gratuità della copertura assicurativa, aspetto che dovrà essere approfondito per accertare che i relativi costi non siano ribaltati sui consumatori dai fornitori del bene/servizio principale.

Obiettivo dell'Ivass è di garantire che il consumatore sia consapevole di aderire a coperture assicurative nel momento in cui acquista beni o servizi di altra natura e dei relativi costi, al fine di beneficiarne in caso di bisogno.