Mercoledi, 14 novembre 2018
Regione Toscana

Italiacom, i codici di migrazione disponibili sul sito di AgCom

Novità sul caso Italiacom, di cui abbiamo seguito i vari sviluppi. L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni fornirà "in via del tutto eccezionale" i codici di migrazione ai clienti della compagnia che lo chiedessero (secondo le modalità indicate nell'apposita pagina dedicata sul sito dell’autorità).

Un provvedimento d’urgenza che si è reso necessario, spiega l’autorità in una nota, dopo aver constatato che "per numerosi utenti è stato impossibile trasferire il proprio numero telefonico a causa della mancata fornitura da parte di Italiacom del codice di migrazione".

A partire dal 1° aprile, a seguito degli inadempimenti contrattuali della società Italiacom che hanno determinato la sospensione dei servizi da parte del fornitore all’ingrosso, molti clienti di Italiacom sono rimasti privi di servizi di comunicazione elettronica.

Telefoni muti per gli utenti, dunque, perché in quel giorno è terminato l’obbligo, imposto dall’Agcom nei confronti di Telecom, di non interrompere la fornitura delle linee telefoniche agli utenti Italiacom, dopo la volontà espressa da Telecom (che di fatto fornisce le linee a Italiacom) di chiudere i ponti con l’operatore low cost per questioni di insolvenza. 

Lo scorso 24 febbraio l’Agcom aveva ordinato a Italiacom di comunicare ai propri clienti il codice di migrazione affinché, in caso di interruzione dei servizi successivamente al 1° aprile, fosse loro possibile trasferire l’utenza verso altri operatori. Questo però non aveva risolto il problema e la situazione che si è creata ha reso necessario il nuovo intervento di AgCom.