Mercoledi, 6 luglio 2022
Regione Toscana

Acqua: le graduatorie delle aziende top performer e che hanno migliorato di più il servizio

Per la prima volta in Italia il servizio idrico è stato misurato e giudicato, attribuendo premi e penalità ai gestori. Le migliori aziende, complessivamente, sono state Padania Acque (Cremona) e Hera (Emilia-Romagna), rispettivamente per il 2018 e 2019. I risultati sono stati illustrati nel corso del convegno organizzato da ARERA per presentare i dati sulla qualità tecnica del servizio dei gestori idrici, ora navigabili anche attraverso strumenti interattivi di infodata journalism (mappe, illustrazioni e testi integrati, sviluppati da REF Ricerche) e disponibili sul sito ARERA per consentire a tutti gli stakeholder di consultarli e compararli.

I parametri analizzati sono stati: perdite idriche, qualità dell’acqua erogata, adeguatezza del sistema fognario, smaltimento dei fanghi e qualità dell’acqua depurata, 5 macro-indicatori1 sulla base dei quali ciascuno degli operatori del servizio idrico è stato analizzato e classificato, dando vita alle graduatorie. Il complesso sistema incentivante – avviato nel 2018 da ARERA con la delibera sulla Regolazione della Qualità Tecnica del servizio idrico integrato (RQTI) – ha permesso di codificare i risultati raggiunti in questi anni da 203 gestori, che complessivamente coprono l’84% della popolazione nazionale.