Giovedi, 26 novembre 2020
Regione Toscana

Come si consuma in periodo di crisi? L'osservatorio toscano di Findomestic

La crisi finanziaria che si sta abbattendo sull’Italia si trasforma automaticamente in una poderosa crisi dei consumi. Le famiglie toscane hanno dovuto rivedere le proprie strategie di acquisto a causa delle minori entrate e della riduzione dei risparmi. Per questo sempre più persone ricorrono all’indebitamento con istituti finanziari specializzati nel credito al consumo: le finanziarie, cioè, che promuovono gli acquisti a rate. “Redditi e abitudini d’acquisto delle famiglie in periodo di crisi” è il titolo di un seminario su quest’argomento, organizzato dal Comune di Firenze con la partecipazione di Findomestic. Durante l’incontro, che si è tenuto il 13 giugno nella prestigiosa cornice del Salone dei Dugento di Palazzo Vecchio, i quadri di Findomestic hanno presentato un Osservatorio sui consumi. Sorprendenti i risultati illustrati, che pongono la Toscana in posizione migliore rispetto alle altre regioni italiane: in un quadro di restrizione della spesa per quanto riguarda beni importanti come l’auto, gli elettrodomestici o oggetti di telefonia e software avanzati, in Toscana ci si è difesi con dignità e le perdite sono state, per così dire, accettabili. Addirittura la provincia di Prato ha avuto il segno positivo in alcuni settori cardine, come quello delle auto nuove.