Mercoledi, 22 settembre 2021
Regione Toscana

Green pass e trasporti, le regole dal 1° settembre

Dal primo settembre entreranno in vigore le nuove norme in materia di Green pass, per l’accesso e l’utilizzo ai mezzi di trasporto, come stabilito dal decreto-legge che introduce “misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, in materia di università e dei trasporti“.

Green pass e trasporti, cosa cambia

La normativa distingue innanzitutto tra trasporti di medio-lunga percorrenza e trasporto pubblico a breve percorrenza, ad eccezione degli aerei per i quali non si prevede alcuna differenziazione.

In base a questa suddivisione, si ricorda che sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass l’accesso e l’utilizzo dei seguenti mezzi di trasporto:

  • aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;

  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, ad esclusione di quelli impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina.

Per quanto riguarda treni a autobus, l’obbligo di accesso con Green pass riguarda:

  • i treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;

  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

L’utilizzo degli altri mezzi di trasporto può avvenire anche senza green pass, fatta salva l’osservanza delle misure anti contagio.

Garante privacy: via libera alle nuove modalità di verifica del green pass nelle scuole