Domenica, 11 aprile 2021
Regione Toscana

Sostenibilità degli investimenti finanziari, Regolamento UE in vigore dal 10

Il 10 marzo 2021 entreranno in vigore molte delle disposizioni del Regolamento UE che disciplina l’informativa relativa alla sostenibilità degli investimenti nel settore dei servizi finanziari (Regolamento disclosure).

Sostenibilità degli investimenti finanziari, le norme tecniche

Il 4 febbraio 2021 – ricorda l’IVASS – le tre Autorità europee di vigilanza (ABE, AEAP ed AESFEM – AEV) hanno pubblicato il Rapporto finale sulle norme tecniche di regolamentazione (disponibile qui), proposte alla commissione Europea per armonizzare contenuti, metodologie e modalità di presentazione delle informazioni richieste dal Regolamento.

Le tre autorità di vigilanza hanno proposto, quindi, alla Commissione europea di fissare al 1° gennaio 2022 l’entrata in vigore di tali norme tecniche, che dovranno nel frattempo essere adottate dalla Commissione europea tramite un regolamento delegato, che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

Come si può riconoscere un’attività economico-finanziaria sostenibile? Quali caratteristiche deve avere un investimento per poter essere definito realmente “green”? E come difendersi da chi propone strumenti finanziari nei quali l’aspetto sostenibile risponde esclusivamente a logiche di marketing? Queste le domande a cui l’Europa cerca di rispondere, in un momento così delicato, segnato dalla pandemia. “Oggi manca uno standard condiviso di che cosa s’intenda per “sostenibilità” negli investimenti finanziari, il che permette a ogni banca o gestore di darsi delle proprie definizioni, spesso piuttosto deboli e cucite su misura per le proprie esigenze”, afferma Banca Etica.