Domenica, 11 aprile 2021
Regione Toscana

Etichetta energetica UE, arrivata la nuova versione. Ecco le novità

E' in vigore da ieri, 1° marzo, la nuova etichetta energetica UE, che si applicherà inizialmente a quattro categorie di prodotti: frigoriferi e congelatori, lavastoviglie, lavatrici, televisori (e altri monitor esterni).

Il 1º settembre usciranno, invece, le nuove etichette per lampadine e lampade con sorgenti luminose fisse, altri prodotti seguiranno nei prossimi anni.

Nuova etichetta energetica, cosa cambia

La modifica più importante delle nuove etichette è il ritorno alla scala A-G, concepita in modo tale che pochissimi prodotti siano inizialmente in grado di ottenere la classificazione “A”. In questo modo si lascerà un buon margine all’inclusione di prodotti più efficienti in futuro.

Infatti, i prodotti energeticamente più efficienti presenti attualmente sul mercato saranno, di norma, etichettati “B”, “C” o “D”.

Oltre a riscalare la classe di efficienza energetica del prodotto, la nuova etichetta presenta icone più chiare e moderne, che non mostrano solo la classe di efficienza energetica. Per una lavatrice, ad esempio, indicano il numero di litri di acqua per ciclo, la durata di un ciclo e il consumo di energia misurato su un programma standardizzato.

Il codice QR

Tra le novità anche l’inserimento di un codice QR che, scansionato con il proprio smartphone, rimanda a una banca dati a livello UE, ossia il registro europeo delle etichette energetiche (European Product Registry for Energy Labels), EPREL, in cui dovranno essere registrati tutti gli apparecchi presenti sul mercato dell’UE.

All’interno di questa banca dati i consumatori potranno trovare maggiori dettagli sul prodotto, come dimensioni, caratteristiche specifiche o i risultati delle prove a seconda dell’apparecchio.