Domenica, 11 aprile 2021
Regione Toscana

Ogni europeo produce 502 kg di rifiuti urbani l’anno

Ogni persona in Europa produce più o meno mezza tonnellata di rifiuti urbani ogni anno. L’Italia è perfettamente allineata alla media europea: ogni cittadino produce 499 kg di rifiuti urbani l’anno.

Dal 1995 al 2019 sono in aumento riciclo e incenerimento dei rifiuti, mentre diminuiscono (si sono più che dimezzati) i rifiuti urbani avviati in discarica, che sono pur sempre 120 kg pro-capite annui. Così l’Eurostat fotografa la produzione e il ciclo dei rifiuti urbani in Europa.

I rifiuti urbani in Europa

Nel 2019 l’Unione europea ha prodotto quasi 225 milioni di tonnellate di rifiuti urbani. Questo corrisponde a 502 kg di rifiuti urbani a persona: un dato in leggero aumento rispetto ai 495 kg del 2018 ma in calo rispetto al picco che era stato raggiunto nel 2008, quando ogni cittadino produceva 518 kg di rifiuti urbani l’anno.

La produzione più alta di rifiuti urbani è appannaggio, per così dire, della Danimarca con 844 kg a persona. Altri paesi che producono oltre 600 kg di rifiuti urbani pro-capite l’anno sono Lussemburgo (791 kg), Malta (694 kg), Cipro (642 kg) e Germania (609 kg).

Dall’altro lato, in Romania ogni cittadino produce 280 kg di rifiuti urbani annui. Gli altri stati europei che generano meno di 400 kg pro capite sono Polonia (336 kg), Estonia (369 kg) e Ungheria (387 kg).