Domenica, 25 ottobre 2020
Regione Toscana

Investimenti finanziari, l’Osservatorio sui prodotti finanziari e crack nel risparmio

Consap sostiene di aver avviato, dal 2 ottobre, i primi rimborsi per i risparmiatori delle banche risolte ed ex popolari Venete, che avverranno sul codice Iban indicato nell’istanza. È quanto comunicato dall’Osservatorio sui “Prodotti finanziari e crack nel Risparmio“, che ha realizzato un report con l’intento di promuovere più informazione sugli investimenti finanzari e una maggiore consapevolezza nei risparmiatori.

L’Osservatorio è curato dall’Avv. Letizia Vescovini esperta di Diritto bancario e degli intermediari finanziari nonché della Presidenza di IRCAF Centro Studi aps.

Investimenti finanziari, istanze al FIR

Lo scorso 18 giugno – ricorda l’Osservatorio – è scaduto il termine per la presentazione delle istanze al FIR (Fondo Indennizzo Risparmiatori) con cui gli azionisti e gli obbligazionisti subordinati delle Popolari Venete (Popolare di Vicenza e Veneto banca) e delle 4 Banche risolte (Etruria, Carife, Banca Marche e Carichieti), andranno a recuperare rispettivamente il 95% ed il 30 % del “valore medio di carico” dei suddetti strumenti finanziari.

A tale fondo potevano accedere anche gli obbligazionisti subordinati e gli azionisti che avessero acquistato tali strumenti finanziari da intermediari diversi dall’emittente. Al momento, malgrado alcune richieste – precisa l’Osservatorio – non è prevista la proroga dei termini per presentare ulteriori istanze.

Inoltre – ricorda – è importante monitorare la e-mail indicata nell’istanza, perché potrebbero essere richieste di integrazione a cui è necessario rispondere entro 60 giorni, pena il rigetto della domanda.