Sabato, 4 luglio 2020
Regione Toscana

Caso Dentix, si moltiplicano le denunce dei pazienti rimasti senza cure

Le rate dei finanziamenti continuano a correre ma delle cure dentistiche non c’è traccia. Dopo il lockdown i centri Dentix, marchio spagnolo di cure dentistiche, non hanno più riaperto. Sono 57 centri in dodici regioni italiane. Il caso Dentix monta di giorno in giorno e non valgono a rassicurare i pazienti le parole pubblicate online dal fondatore. I centri non hanno riaperto, centinaia di pazienti si stanno rivolgendo alle associazioni dei consumatori perché hanno finanziamenti in corso e cure dentistiche sospese o interrotte.

Andi: ennesimo fallimento di una catena di studi

Sulla crisi è intervenuta anche Andi, l’Associazione nazionale dentisti italiani, che parla di «ennesimo fallimento “annunciato” di una catena di studi dentistici su strada».

Le raccomandazioni di Confconsumatori