Venerdi, 21 febbraio 2020
Regione Toscana

Canone Rai, scatta il termine per chiederne l’esenzione

Tra manovre finanziarie, tasse e scadenze, la fine dell’anno è un vero salasso per le tasche dei contribuenti. Prendiamo allora l’unica (piccola) buona notizia: anche per il 2020 il canone ammonterà a 90 euro. Il canone di norma viene addebitato sulla bolletta elettrica, in 10 rate nell’arco dell’intero anno (2020).

Il Centro Tutela Consumatori Utenti ha fissato alcuni aspetti importanti da tenere a mente per il pagamento del canone.

Chi non detiene un televisore

Dal 2016 vale la presunzione che in ogni abitazione di residenza si trovi anche un apparecchio televisivo. Chi non detiene alcun apparecchio, lo deve comunicare all’Agenzia delle Entrate entro il 31 gennaio 2020. I moduli si trovano sul sito dell’Agenzia delle Entrate (vedi sotto). Questa dichiarazione va rinnovata ogni anno, e trasmessa:

- con plico raccomandato (senza busta) al seguente indirizzo:
Agenzia delle Entrate – Ufficio di Torino 1 – Sportello Abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.
La dichiarazione si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale. Attenzione: alla dichiarazione sostitutiva va allegata copia di un valido documento di riconoscimento.

- Chi è in possesso delle credenziali SPID o dati di accesso Fisconline, può presentare la dichiarazione anche telematicamente (cfr. https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/index.jsp).

Il consiglio in più: meglio inviare la dichiarazione con anticipo rispetto al termine, per evitare l’eventuale addebito della prima rata, e non doverne poi chiedere la restituzione.