Martedi, 7 luglio 2020
Regione Toscana

"A casa in buona compagnia", una firma per innovare l'assistenza agli anziani

"A casa in buona compagnia", questo il titolo del progetto di assistenza domiciliare innovativa per la terza età che la Regione porterà avanti insieme ai sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Toscana. A dare il via al progetto, il protocollo d'intesa firmato a Palazzo Strozzi Sacrati dal presidente della Regione Enrico Rossi e dai segretari dei sindacati del pensionati Spi Cgil, FNP Cisl, UILP Toscana.

Il progetto, sperimentale, punta ad assistere gli anziani nella propria abitazione, quando possbiile o, comunque, all'interno di autonome unità residenziali di cohousing, attraverso l'uso di strumenti e tecnologie che ne permettano il controllo e la cura da remoto, senza invadere la loro privacy, sia per quanto riguarda la diagnosi che l'assistenza, sia per quanto riguarda il monitoraggio dello stato di salute. L'obiettivo è quello di consentire la permanenza delle persone anziane, anche se non più autosufficienti o, comunque, bisognose di assistenza, il più possibile vicino al proprio ambiente, alla propria rete di affetti, agli oggetti di uso quotidiano e ai ricordi, salvaguardandone così l'autonomia, la qualità della vita, la capacità di relazione.