Sabato, 25 gennaio 2020
Regione Toscana

Meeting diritti umani 2019: idee, pensieri e esperienze per difendere il pianeta

E' un'antologia di pensieri, di idee e di esperienze il grande catino del Mandela Forum, dove si è svolta la 23a edizione del Meeting dei diritti umani organizzato dalla Regione Toscana e che ha proposto come tema, quest'anno, "fare cose per questo mondo" e "difendere il pianeta". Protagonisti soprattutto loro, i settemila studenti che sono arrivati da scuole di tutta la Toscana. Attenti alle parole  degli esperti, curiosi verso le esperienze  innovative, ma anche impegnati a testimoniare la voglia di un impegno diretto, descritto, magari, dalle parole e dagli slogan dei loro cartelli.

Striscioni

Una moltitudine: grandi, piccoli, disegnati su pezzi di stoffa o su pezzi di carta, tutti coloratissimi proprio per catturare l'attenzione e stimolare domande e interrogativi. 'Cambiamo atteggiamento, non il clima' ammonisce uno. Accanto a questo 'La terra non ci appartiene, ma noi apparteniamo alla terra', e ancora 'Non esistono diritti senza una vita sostenibile', oppure un perentorio 'Non c'è tempo da perdere'. 'Nell'isola di plastica ci vivete voi' dice un altro, quasi a voler fare capire che il modello di sviluppo attuale non può continuare. Altri suonano come moniti, premonizioni di quello che ci aspetta: 'nel 2050 ci saranno 200 milioni di rifugiati climatici, ci sarò anche io'. Ma anche appelli a modificare i propri atteggiamenti 'Less Black Friday, more green life' (meno Black Friday, più vita verde').