Giovedi, 12 dicembre 2019
Regione Toscana

Bonus acqua, al via campagna per far conoscere le agevolazioni

Al via la campagna di comunicazione volta a far conoscere le agevolazioni tariffarie nazionali e locali sul servizio idrico, promossa dal Tavolo sulla Qualità dei Servizi, composto da Regione Toscana, Anci Toscana e Associazioni dei Consumatori.

Il Tavolo sviluppa azioni e progetti per tutelare gli interessi dei cittadini sostenendo le istanze del consumo consapevole e sostenibile in materia di servizi idrici, trasporti e rifiuti, e dopo la positiva esperienza dello scorso anno ha deciso di ripetere anche per il 2019 la campagna di comunicazione sulle agevolazioni tariffarie nazionali e locali sul servizio idrico, destinate alle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale.

Il Bonus sociale idrico nazionale o bonus acqua, misura prevista dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 13 ottobre 2016 e attuata con provvedimenti dell'Autorità di regolazione per Energia reti e ambiente (ARERA), consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per anno. Il tetto annuale ISEE per usufruirne è pari a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico.

Anche nel 2019 gli utenti in possesso dei requisiti richiesti potranno presentare distintamente domanda di Bonus Sociale Idrico Nazionale e di Bonus Sociale Idrico Integrativo, un'agevolazione migliorativa stabilita a livello locale che può comportare il riconoscimento di un beneficio economico aggiuntivo. I requisiti di ammissione e la quantificazione del bonus integrativo sono decisi a livello locale e possono differire da quanto stabilito a livello nazionale. Le domande devono essere presentate secondo le procedure individuate dai gestori locali del Servizio Idrico Integrato e dai Comuni di appartenenza.

Vai alla pagina dedicata