Mercoledi, 20 febbraio 2019
Regione Toscana

Etichette: la legge su obbligo sede stabilimento è inapplicabile

La legge italiana che obbliga a indicare lo stabilimento di produzione in etichetta è inapplicabile. È quanto scrive il Tribunale di Roma, che ha respinto una querela per diffamazione fatta contro Dario Dongo, direttore del sito di informazione alimentare Great Italian Food Trade. Il decreto legislativo in questione è il 145/2017 e prevede l’obbligo di indicare nell’etichetta degli alimenti la sede e l’indirizzo dello stabilimento di produzione o di confezionamento. Il provvedimento è entrato in vigore nell’aprile 2018.

Il problema di fondo è rappresentato dal fatto che su questa materia la Ue si è pronunciata con un Regolamento e che la legge italiana andava notificata in modo corretto. Il decreto legislativo 145/2017, scrive il Tribunale, “risulta carente del suo iter di perfezionamento e di efficacia perché non è stato debitamente notificato alla Commissione Europea”.