Mercoledi, 19 giugno 2019
Regione Toscana

Diritti passeggeri, Corte Conti UE: conoscenza tutele è scarsa

I diritti dei passeggeri ci sono ma in pochi il rivendicano, almeno a quanto mette in evidenza la Corte dei Conti europea secondo la quale il sistema di protezione dei diritti è dell’UE ben sviluppato, ma spesso i passeggeri non sono a conoscenza dei propri diritti e non dispongono di informazioni pratiche su come farli valere.

La Commissione europea ha riconosciuto un insieme di diritti essenziali dei passeggeri nell’UE comuni ai quattro modi di trasporto collettivo: aereo, ferroviario, per via navigabile e mediante autobus. Tali diritti sono garantiti per ciascun modo di trasporto, anche se la misura della copertura e le norme specifiche sono diverse da un regolamento all’altro.