Mercoledi, 12 agosto 2020
Regione Toscana

"Banche, non case da gioco". Per la tutela dei risparmiatori

Ristabilire un rapporto più corretto con i risparmiatori, riportare le banche al loro primo e fondamentale compito, quello di dare sicurezza ai propri clienti e offrire credito per far crescere l’economia e la società di un territorio.

E' questo ciò di cui ha bisogno il sistema del credito italiano e toscano in particolare, stravolto dall’ubriacatura finanziaria che ha portato alla peggiore crisi dal 1929 e trasformato troppo spesso le banche in case da gioco.

Sono gli obiettivi che si è data la Fiba (il sindacato lavoratori bancari e assicurativi Cisl), della Toscana, organizzando il convegno «Banche non case da gioco, la tutela del risparmiatore» in programma venerdì 4 ottobre a Firenze (ore 9-13, sala delle feste, via Cavour 18), con il patrocinio di Regione Toscana e Fondazione culturale Responsabilità Etica.

Ai lavori parteciperanno, tra gli altri, il Sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, il Vicedirettore della Consob Giuseppe D’Agostino, gli Assessori della Regione Toscana Salvatore Allocca e Vittorio Bugli, il responsabile dell’Osservatorio del credito Riccardo ColombaniMauro Meggiolaro della Fondazione Banca Etica. Prevista anche la partecipazione di due membri delle associazioni dei consumatori toscane, come richiesto dall'assessore Allocca nella seduta del CRCU dello scorso 29 agosto.

I lavori saranno chiusi dall’intervento del segretario generale nazionale della Fiba-Cisl Giulio Romani.

Guarda il video della giornata.