Venerdi, 25 maggio 2018
Regione Toscana

Per una mobilità sostenibile a Firenze

Negli anni a venire Firenze assisterà ad un mutamento della gestione del traffico da parte dei soggetti interessati nei processi e ad una diversa ma più agevole fruizione della viabilità da parte dei cittadini.

L’acquisto di titoli di viaggio attraverso applicazioni ed al contempo la possibilità di usufruire di auto, anche se con motore termico, con la formula del car sharing e la bicipolitana, sono solo l’inizio di ciò che si sta progettando nell’ambito di una nuova mobilità fiorentina.

Questo processo andrà di pari passo con l’innovazione tecnologica che si declinerà da un lato in veicoli con motori integralmente a trazione elettrica più leggeri e capaci di maggior autonomia e dall’altro con la guida autonoma, ma non solo.

Per un capillare uso delle auto elettriche dovranno essere individuati protocolli di allaccio e ricarica condivisi tra i costruttori di auto, le società elettriche di erogazione e le Amministrazioni, inoltre i veicoli dovranno. oltre che migliorare prestazioni ed autonomia, anche proteggere i passeggerei da eventuali fonti di elettromagnetismo, quanto sopra per giungere od almeno tendere alle emissioni zero. L’altro aspetto è quello della guida autonoma che potrà essere realizzata solo con l’elemento della connettività.