Martedi, 17 luglio 2018
Regione Toscana

Cnr: aumentano gli adulti che giocano d’azzardo

Il gioco d’azzardo è sempre più “adulto”. A giocare, sempre di più, sono infatti gli adulti, che spesso trovano luoghi di gioco in meno di cinque minuti e a piedi e sono convinti di potersi arricchire con l’azzardo; diminuiscono i giocatori fra i giovani adolescenti (dai 15 ai 19 anni). Si stima però che 580 mila minorenni abbiano giocato d’azzardo nell’ultimo anno e che 400 mila siano gli adulti giocatori “problematici”. Gli adulti sono quelli che scommettono di più, mentre il gioco d’azzardo anche online cala fra i giovani. Allo stesso tempo, al Sud aumentano gli studenti giocatori “problematici”. I giochi più diffusi sono Gratta&Vinci, Lotto e Superenalotto e scommesse sportive.

Il quadro viene dagli ultimi dati Ipsad ed Espad Italia elaborati dall’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr). I numeri dicono che durante il 2017 hanno giocato almeno una volta oltre 17 milioni di italiani (42,8%), contro i 10 milioni del 2014 (27,9%), e fra questi oltre un milione di studenti (36.9%), in calo rispetto agli 1,4 milioni (47,1%) di otto anni prima.