Domenica, 15 luglio 2018
Regione Toscana

Arbitro controversie finanziarie Consob: 60% pronunce a favore dei risparmiatori

L’Arbitro per le controversie finanziarie della Consob compie un anno.

In dodici mesi sono arrivati quasi 1900 ricorsi, il 63% delle pronunce è stato a favore dei risparmiatori e sono stati riconosciuti risarcimenti per 5,2 milioni di euro. Sono i primi numeri dell’organismo di risoluzione delle controversie avviate un anno fa e che si occupa dei contenziosi fra risparmiatori e intermediari finanziari.

L’Arbitro, che è competente per richieste di risarcimento fino a 500 mila euro, è operativo dal 9 gennaio 2017 e nell’arco di dodici mesi ha ricevuto 1.879 ricorsi. Le richieste di risarcimento sfiorano i 100 milioni di euro, con una media di 55.000 euro circa a ricorso. Il bilancio del primo anno di attività dice che sono 305 le decisioni assunte al 31 dicembre scorso, di cui 187 di accoglimento e 118 di rigetto dei ricorsi. “In oltre il 63% dei casi – si legge in una nota –  la decisione è stata favorevole in tutto o in parte ai ricorrenti, ai quali sono stati riconosciuti risarcimenti per un ammontare complessivo per circa 5,2 milioni di euro, con una media di 28.000 euro a ricorso. Gli intermediari interessati dai ricorsi sono 119, di cui 91 banche.  Le decisioni dell’Arbitro hanno trovato quasi sempre esecuzione a beneficio dei risparmiatori”.