Mercoledi, 12 dicembre 2018
Regione Toscana

Mutui valuta estera, Corte Ue: banche informino consumatori sui rischi

Le banche devono informare i consumatori in modo chiaro sui rischi di contrarre un mutuo in valuta estera. Devono dare le informazioni sufficienti per assumere una decisione consapevole e valutare le conseguenze economiche di una clausola che imponga di rimborsare un prestito in una diversa valuta.

Le informazioni devono riguardare il possibile deprezzamento della valuta del mutuo come pure l’impatto che le variazioni del tasso di cambio può avere sui rimborsi. La pronuncia viene dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea, interpellata in una causa che coinvolge una banca della Romania.