Sabato, 25 novembre 2017
Regione Toscana

Donne, la campagna contro la violenza silente sbarca sugli autobus: chiamate il 1522

Un numero da chiamare, il 1522, e una sensibilità che deve crescere: per aprire gli occhi e denunciare quella "violenza che non si vede ma si sente". La Regione Toscana rilancia la campagna contro la violenza sulle donne.

A partire dal 16 aprile immagini e manifesti tappezzeranno per un mese gli autobus delle linee urbane di tutti i comuni capoluogo della Toscana.

La campagna di comunicazione "La violenza anche se non si vede si sente" è stata lanciata dalla vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni lo scorso 25 novembre 2016, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. A gennaio lo slogan e le informazioni della campagna sono state tradotte in otto lingue grazie al contributo dell'Università per stranieri di Siena e della Commissione regionale pari opportunità.

"Visto l'ottimo riscontro della campagna abbiamo pensato di rilanciarla attraverso questa nuova iniziativa - dice la vicepresidente Barni - Nel mese di dicembre i contenuti della campagna sono stati diffusi sui treni regionali, adesso per un mese i cittadini che utilizzano il trasporto pubblico urbano potranno conoscere il numero 1522, uno strumento fondamentale per fornire una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza e per orientarle correttamente verso i servizi sul territorio, con la garanzia dell'anonimato. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i soggetti della società civile che hanno risposto al nostro invito, una lista lunga che continua ad arricchirsi con nuove adesioni".