Sabato, 6 marzo 2021
Regione Toscana

Comitato Regionale Consumatori Utenti, iniziative su Ogm e sementi tradizionali

Nel CRCU del 21 giugno le associazioni hanno concordato nel portare all’attenzione del presidente Rossi due proposte di iniziative congiunte tra Regione e associazioni dei consumatori.

La prima riguarda gli Organismi geneticamente modificati, per evitare che sia resa possibile la coltivazione del mais OGM con gravi rischi sia per la salute che per la contaminazione del patrimonio genetico delle sementi autoctone. La soluzione è data dalla possibilità da parte delle Regioni di dotarsi di un “piano di coesistenza”.

La seconda proposta riguarda la brevettabilità delle sementi tradizionali, per scongiurare il rischio che le sementi senza requisiti per l’iscrizione negli elenchi nazionali siano messe fuorilegge, spianando di fatto la strada alle multinazionali.

La seduta si è aperta con le comunicazioni del Presidente, l’assessore Salvatore Allocca, che ha illustrato il problema del probabile venir meno dei fondi ministeriali, un fatto inatteso perché era già in corso di predisposizione il bando per la presentazione dei progetti regionali. In sostanza il governo ha reso indisponibili le risorse già assegnate alle regioni.

Il Comitato ha deciso di inviare una lettera al Ministro, al Presidente della Regione Toscana e al Presidente della Conferenza Stato Regioni in cui si richiede il ripristino dei fondi.