Lunedi, 22 gennaio 2018
Regione Toscana

Energia: dalla concorrenza positivi risultati per la bolletta delle piccole imprese, in ritardo gli effetti per le famiglie

Cresce la pluralità nell’offerta di energia alla clientela di massa con numerosi nuovi operatori attivi nel mercato libero, ma con condizioni e situazioni differenziate, poco omogenee tra i settori elettricità e gas e, nell’ambito di ciascun settore, tra tipologie di clienti.

Quanto alla domanda, le piccole imprese (partite IVA) sono diventate più abili nel cogliere le offerte del mercato libero, mentre per le famiglie permane una difficoltà nel selezionare l’offerta più conveniente in base alle proprie esigenze.

Per i clienti domestici infatti il comportamento più comune è quello di rimanere o tornare nel servizio tutelato, per limitata conoscenza del mercato, probabilmente a causa di una parziale fiducia nei mercati stessi o semplicemente da indifferenza sul tema.

Sono questi i principali elementi di fondo emersi dall’aggiornamento del ‘Monitoraggio dei mercati retail’ relativamente al biennio 2014/ 2015 che aggiorna l’azione di monitoraggio dell’Autorità per l'Energia sugli anni 2012/2013.