Lunedi, 17 dicembre 2018
Regione Toscana

Ryanair: per i ricorsi solo tribunali irlandesi. Ue: disposizione contro le regole

Ryanair rimanda tutte le contestazioni alle condizioni d’uso generali previste dalla compagnia ai tribunali di Dublino, dove ha sede la società. È questa l’ultima novità apparsa in un lungo documento, nel quale al punto 2.4 si legge “Legge applicabile e foro competente.

Se non altrimenti specificato nelle norme vigenti, i presenti Termini e Condizioni sono disciplinati e interpretati ai sensi delle leggi d’Irlanda e per qualsiasi controversia derivante da o in relazione ai presenti Termini e Condizioni sono competenti i tribunali irlandesi”.

Il caso è scoppiato grazie alla segnalazione dei consumatori del Belgio, che dal 2 ottobre hanno visto cambiare le condizioni di vendita.

Queste nuove disposizioni limitano considerevolmente la possibilità di reclamo per i passeggeri che per esempio hanno subito la cancellazione di un volo o un forte ritardo in partenza. Stando infatti a quanto previsto da Ryanair, infatti, se un cliente vuole sporgere reclamo alla compagnia dovrà farlo in Irlanda.