Martedi, 13 novembre 2018
Regione Toscana

Alta formazione, contributi della Regione per master e dottorati all'estero

La Regione Toscana continua ad investire su giovani under 35, in questo caso sui laureati che intendono ulteriormente arricchire la loro formazione all'estero, con assegni fino a 14 e 17 mila euro per master annuali o biennali e 20 mila euro per i dottorati.

Il bando, che è parte degli interventi del programma Giovanisì, sarà pubblicato entro luglio: la giunta ha definito intanto oggi, su proposta della vice presidente ed assessore all'università Monica Barni, gli elementi essenziali confermando requisiti e premialità già decisi l'anno scorso, ovvero punteggi inversamente proporzionali ai tempi utilizzati per conseguire la laurea e al reddito Isee della famiglia, per avvantaggiare i più meritevoli e bisognosi, e direttamente proporzionali rispetto alla coerenza del percorso di studi e al voto di laurea conseguito. Un pacchetto di sei punti premierà chi intende formarsi in una delle aree ritenute strategiche per lo sviluppo economico della regione, dalla robotica e meccanica alla nautica, dall'Ict alle smart-cities o il turismo e i beni culturali, dalle scienze delle vita alla chimica e i nanomateriali, dalla green economy e le energie rinnovabili all'agricoltura e le biotecnologie verdi.